.
Annunci online

centopassi
the house of the rising sun
 
 
 
 
           
       

Un evento imprevisto può cambiare radicalmente la visione del mondo e delle passate esperienze, se in fondo al cuore si è sempre saputo che nulla è affidato al caso.

Dopo non ci rimane che spendere bene il tempo che ci è stato concesso, facendo del proprio meglio ricordando il passato, guardando al futuro ma vivendo nel presente.

Vivere sapendo che l'oscurità deve finire, che sorgerà un nuovo giorno con il sole ancora più luminoso...
Le persone delle grandi storie hanno molte occasioni per tornare indietro, ma non lo fanno mai, perchè loro sono aggrappate a qualcosa.
Noi a cosa siamo aggrappati?
C'è del buono in questo mondo, è giusto combattere per questo, per la bellezza della vita, come fosse l'ultima prima dell'eternità.



Capire che ognuno di noi sarà salvato, capire che ogni istante che viviamo non andrà perduto nel nulla, capire che siamo ombre vaganti in un mondo di sole...

Cerco l'inifinito, desidero l'infinito, pretendo l'infinito, in questa vita o nell'altra.



Sono stanco di vedere un multicolore blog di fantasia.

contattatemi qui:

solo messenger: tyler885@hotmail.com




l'italiano non mi basta.


 Locations of visitors to this page

 
22 marzo 2005


"La cosa strana guardandola da qui era che eravamo convinti di essere liberi. Il fatto di avere una macchina , di fumare, di poter stare in giro fino a tardi o di fare ciò che avevamo voglia ci dava in cambio l'illusione della libertà. Una libertà apparente. Liberi, ma in un recinto. Un recinto con le sbarre che non si riuscivano a vedere. Anche perchè spesso ci confrontavamo con la vita che avevano fatto i nostri genitori. Quante volte avevo sentito frasi tipo:"Voi giovani non sapete cosa vuol dire il sacrificio". Quindi noi eravamo quelli fortunati. Invece la verità era che noi non eravamo più liberi di loro. Semplicemente avevamo allungato un pò quel guinzaglio invisibile. E non eravamo nemmeno più ricchi. Semplicemente avevamo più cose.
Forse la libertà poi non è nemmeno poter fare ciò che si vuole senza limiti, ma piuttosto saperseli dare..."

(E' una vita che ti aspetto, Fabio Volo)


Cominciai a farmi domande su quanto eravamo liberi qualche anno fa... C'era come un abisso tra il doversi svegliare ogni mattina per andare a scuola, il fare i compiti al pomeriggio, il dover ubbidire a mia madre e mio padre, orari da rispettare, turni per aiutare in casa... E la gioia che provavo nel giocare ai videogiochi, nel fare tardi, nel sentirmi libero da impegni di qualsiasi genere, nel guardare film o fare ciò che volevo...

Libero da impegni, libero dalla scuola, libero dal lavoro... ma liberi di fare cosa? di costruire cosa? libero per cosa, perchè?

Capii che c'era qualcosa che stonava...

Non ci si sente più felici dopo che si ha fatto il proprio dovere e ci si diverte dopo? Non ci si sente più felici, più gratificati dopo aver faticato per ottenere un risultato?

Allora forse una risposta si comincia ad intuire... Forse... Apprezzeremmo di più la nostra libertà se
liberamente
accettassimo di aderire ad alcune regole... Forse...

Altrimenti continuamo a prendercela... Ma si, dai continuiamo a criticare finchè campiamo, continuamo a dare la colpa ai CATTIVI, perchè i CATTIVI non sono come noi, loro vogliono il MALE, c'è sempre qualcuno a cui dare la colpa delle nostre libertà. e la colpa più grande ce l'ha Lui, quello lassù, quello che non si vede nè si sente, ma c'è...

Maledetta libertà...




Molti si ricordano di essere liberi solo quando hanno voglia di divertirsi, di fare i loro interessi, di godere, di compiacersi... per il resto delle cose c'è sempre qualcuno da accusare, un capo, un genitore, un professore, un governo...

Per carità, sicuramente tutte buone ragioni!  ma... Vogliamo finire così?

Ma vi ricordate che siete liberi di amare? Liberi di costruire, di cercare, di esplorare la realtà(o studiare) di capire, di SEGUIRE, di essere diversi, di essere voi stessi...

Essere sè stessi è una delle cose più difficili da fare, perchè essere sè stessi significa inevitabilmente non essere come gli altri, e quante volte in mezzo ai compagni ti rendi conto vorresti dire qualcosa ma c'è sempre il coglione di turno che sputa su tutto, e tutti gli altri lo seguono a ruota...

quando si parla di pecora nera di chi si sta parlando? di chi sputa su tutti i professori? che pecora nera è se poi tutti seguono lui (e lo fanno io lo so...)



Vi ho mai raccontato del mio tema di quinta elementare? Si lo so che sono egocentrico, ma tanto sono uno qualunque perciò tantovale parlare di me no?...

Quel giorno avevamo supplenza e facevamo casino, così per punirci del casino ci diede da fare un tema con una traccia originalissima: "Che cosa vorresti fare da grande."

allora io cominciai a scrivere prendendolo sul serio... Non mi ricordo le parole esatte (ovviamente, anche perchè ero in africa e si parlava francese) Ma il succo di tutto il mio tema era:
"Tutti quanti quando si chiedono che cosa vorrebbero fare da grandi rispondono dicendo cose come "l'astronauta, il pilota di formula uno, l'attore, ecc... ecc.." ma nessuno dice mai "quello che pulisce il bagno della scuola". Eppure anche lui era un bambino come noi e si chiedeva cosa fare da grande come noi... [...]
Quindi secondo me chiedersi adesso quello che vorremmo fare da grandi non serve a niente."


Lui lo lesse e si complimentò con me. Bei tempi quando ero un bambino intelligente, ora sono andato totale...


vabbè, vorrei lasciare una musica ma un impegno impellente mi chiama, vado via di corsa e completerò il tutto al più presto.

Non verrò sempre così di rado, è un periodo incasinato, ma tornerò, non temete.

Questo è quanto.


Infine vorrei segnalare la similitudine di nj in questo post.

Ciao




permalink | inviato da il 22/3/2005 alle 20:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



DeviantArt
artista preferito
altrogenio
il sito definitivo, si parte da qui
artista preferita
paesaggista


libertà
questa cazzo di verità!
passioni...
you're welcome
respirate con me
ascoltare ojos de cielo
Amicizia
fine di un sogno
inizio di un nuovo sogno
musica e video 1
musica e video 100's life


cuba come non la vedete sui giornali


ALCUNI BLOGS:
ilclown
Akeronte
ally
leo
Yogurtalimone
WATERGATE
scomunicando



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     febbraio        aprile