.
Annunci online

centopassi
the house of the rising sun
 
 
 
 
           
       

Un evento imprevisto può cambiare radicalmente la visione del mondo e delle passate esperienze, se in fondo al cuore si è sempre saputo che nulla è affidato al caso.

Dopo non ci rimane che spendere bene il tempo che ci è stato concesso, facendo del proprio meglio ricordando il passato, guardando al futuro ma vivendo nel presente.

Vivere sapendo che l'oscurità deve finire, che sorgerà un nuovo giorno con il sole ancora più luminoso...
Le persone delle grandi storie hanno molte occasioni per tornare indietro, ma non lo fanno mai, perchè loro sono aggrappate a qualcosa.
Noi a cosa siamo aggrappati?
C'è del buono in questo mondo, è giusto combattere per questo, per la bellezza della vita, come fosse l'ultima prima dell'eternità.



Capire che ognuno di noi sarà salvato, capire che ogni istante che viviamo non andrà perduto nel nulla, capire che siamo ombre vaganti in un mondo di sole...

Cerco l'inifinito, desidero l'infinito, pretendo l'infinito, in questa vita o nell'altra.



Sono stanco di vedere un multicolore blog di fantasia.

contattatemi qui:

solo messenger: tyler885@hotmail.com




l'italiano non mi basta.


 Locations of visitors to this page

 
4 marzo 2005

esco a fare due passi...

"Molti di noi vivono circondati dalle proprie balle, dalle bugie che continuiamo a raccontarci. Diventano come bolle di sapone che ci volteggiano intorno. Quando ci si fermano davanti agli occhi, falsano qualcosa, distorcono l'espressione. Ma noi viviamo facendo finta di niente nella speranza che se ne vadano via da sole. Ci sono giorni però che le bolle diventano di marmo e non si può più fingere."



(Fabio Volo, "Esco a fare due passi")



Quante cose crediamo di sapere senza averle mai sperimentate di persona? quanti modi di dire ci condizionano, superstizioni, convinzioni, leggende, giudizi ripetuti riciclati strausati...

 

Ah, una seconda cosa... tanto per provare qualcosa così per fare, insomma, non seriamente, mi sono iscritto a top50... se qualcuno ci va, me lo dica. (a parte combat e thefly che lo so già)




permalink | inviato da il 4/3/2005 alle 0:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

2 marzo 2005

psicologia sociale

(stamattina ho ponderato il problema dei commenti del post sotto, fino a giungere ad una conclusione: non c'è problema.)

Ma parliamo un secondo della lezione di oggi di psicologia sociale:

l'uomo nella folla, secondo Le Bon, non è più se stesso.

1: Viene contagiato dal comportamento di tutti come da una malattia,
2: Segue un leader,
3: Non si sente più responsabile delle proprie azioni nel momento in cui queste vengono fatte anche da molti altri.

Lavorando alcune volte come volontario posso dire che questo tizio non ha tutti i torti, anzi... la gente quando si raggruppa per qualcosa diventa più animalesca,
se tu hai il compito di direzionarla o di non farle attraversare un limite per problemi di spazio(ad esempio non puoi farla entrare in piazza) lei si sente spesso vittima di un sopruso.
Non ti vede come un povero diavolo che sta solo facendo il suo dovere, ti vede come un tiranno che vuole il male, che approfitta della sua posizione per sfogarsi con le persone innocenti in maniera prepotente. Non sto esagerando.

E anche da parte nostra non è facile non trattare le persone come animali, spesso non ascoltano, non ti ascoltano nemmeno se gli parli in faccia! fingono di non sentire di non capire, ti guardano come idioti e continuano a camminare dove non possono camminare o a mettersi in fila dove non possono mettersi in fila.

E poi alcuni originali si inventano le scuse più assurde, o dicono il solito "anche gli altri!",
ma gente adulta altro che bambini!

Perchè? Perchè uno si sente in imbarazzo ad essere l'unico ad alzarsi in mezzo a trecento persone? Perchè uno presta il suo cappellino ad una sconosciuta(tra l'altro nemmeno tanto bella) solo per farla riparare dalla pioggia, e il tizio vicino a lui invece no?
Poi la gente si chiede perchè gruppi di persone che sono sempre state brave persone arrivano a fare cose che da sole non si sarebbero nemmeno immaginate...chissà se troveremo il "perchè", oltre che il "come"...




permalink | inviato da il 2/3/2005 alle 16:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo



DeviantArt
artista preferito
altrogenio
il sito definitivo, si parte da qui
artista preferita
paesaggista


libertà
questa cazzo di verità!
passioni...
you're welcome
respirate con me
ascoltare ojos de cielo
Amicizia
fine di un sogno
inizio di un nuovo sogno
musica e video 1
musica e video 100's life


cuba come non la vedete sui giornali


ALCUNI BLOGS:
ilclown
Akeronte
ally
leo
Yogurtalimone
WATERGATE
scomunicando



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     febbraio   <<  1 | 2  >>   aprile