Blog: http://centopassi.ilcannocchiale.it

Nirvana

anni fa mi chiedevo che cosa pubblicizzava questa immagine. poi me ne sono dimenticato, e stasera ho visto questo film, ho capito.







 




 




 




 




 




 




 




 

Vi è un posto dove non c'è terra, acqua, fuoco o aria, né condivisione di spazio infinito, né questo mondo, né un altro mondo, né entrambi, né il sole o la luna. Là non si va né si viene, non si resta, non si muore né si nasce. Non è qualcosa di fisso, non si muove, non è fondato su nulla. Si chiama Nirvana. Esso, in vero, è la fine del dolore.




non credevo che un film del 97 perdipiù italiano di fantascienza potesse esistere, e mi ha anche coinvolto, arrivi alla fine che vorresti davvero entrare nel computer o parlarci. Ovviamente questo è quello che succede a me, perchè mi faccio sempre coinvolgere dai film. ah! a proposito, siamo alle solite: un futuro dove non c'è più storia e tutto è confuso nella perversione più totale...chissà perchè se lo immaginano sempre così (per non parlare di quello governato dalle macchine)




a forza di vedere film ed usare il pc comincio a crederci davvero che un giorno possano inventare un'intelligenza artificiale... e sono certo di non essere l'unico.

Pubblicato il 7/10/2004 alle 23.47 nella rubrica sui film.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web