Blog: http://centopassi.ilcannocchiale.it

ehi ehi ehi!

Scusate l'assenza, sono stato qualche giorno a caspoggio in montagna (hotel kennedy: bruttissimi i bagni) con alcuni amici di psicologia e scienze della formazione a studiare!

Volevo proporvi una riflessione riguardo ad un ragionamento che si sente fare molto spesso di questi ultimi tempi:

Il ragionamento è questo: "Io non farei mai certe cose, ma se qualcuno si sente di farlo glielo lascio fare liberamente, perchè io sono uno aperto mentalmente, io non voglio imporre la mia volontà a nessuno, basta che non leda la libertà degli altri."

Apparentemente questo è il pensiero di qualcuno che ci vuole bene, che ci tiene alla nostra indipendenza e gli sta a cuore lasciare che ognuno abbia la possibilità di realizzarsi come meglio crede.
Ma analizziamo un attimo la cosa: perchè io non farei mai quella cosa lì? perchè lo ritengo sbagliato. lo ritengo sbagliato perciò non lo faccio. Ma perchè lo ritengo sbagliato? Per una serie di motivi precisi che hanno come conclusione qualcosa che in qualche modo va contro i miei principi di giustizia e di bene.

conclusione: se vi lascio fare qualcosa che io ritengo sbagliato è perchè sono affari vostri e io me ne fotto di voi e di quello che pensate.

A volte il menefreghismo può assumere vesti davvero lusinghiere...

Pubblicato il 10/5/2005 alle 19.34 nella rubrica sulle cose.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web